TAG Cloud

\Verona \SanGimignano \Santa Maria della Scala \centro commerciale \BLU \BIANCO \residenze \InnerRoom \CORTEN \completed \China \2013 \Montepulciano \laterizio \2004 \mostra \2014 \2012 \aquapanel \progetto approvato \concorso \idea \Venezia \Todi \2005 \Palermo \2002 \vetro strutturale \resina \Spagna \Sinalunga \video \actionBRICK \corian \Castellina in Chianti \Chiusi \2007 \maglia metallica \allestimento \cultura contemporanea \parco \uffici \2003 \alluminio \Siena \Rosignano \pinacoteca \pietra \inProgress \rete-stirata \lighting-design \acciaio \Cemento \SCALA \ristrutturazione \2011 \2008 \México \2010 \2009 \1997 \appartamento \Montefalco \Firenze

WEEKLY STUFF

 

La stagione 2012 inizia con il nono appuntamento del ciclo dedicato allo scopo dell’arte; in questa occasione inner room, in collaborazione con l'associazione culturale BRICK, è lieta di presentare una personale di Lucio Pozzi che espone cinque degli innumerevoli episodi della sua ricca produzione, tra cui due lavori inediti. La relocazione nell'opera d'arte e la riorganizzazione stilistico linguistica libera da ogni schema di riferimento culturale o commerciale è l'atto di novità conseguente alla rottura del reale affrontato nella mostra precedente.
L'arte di Lucio Pozzi esplora da decenni i processi di “espressione liberata”, operando azioni vaste all'interno del linguaggio dell'arte in tutte le sue aree sia formali che concettuali nonché espositive ed ha contribuito e contribuisce ad aprire sempre nuove riflessioni sullo scopo dell'arte, a partire dalla sua liberazione dalle convenzioni. L'assoluta libertà linguistica con la quale Lucio Pozzi si muove rinnova le forme, i contenuti e le ispirazioni, unificando i tre livelli nell'essere materia d'arte indistinta che, a seconda delle necessità, trova forma nell’istallazione, nella pittura, nella performance nonché in speciali conferenze. Questi atti di rinnovamento continui lo pongono come anticipatore di istanze che nel tempo sono riscontrabili nell'opera di artisti successivi  (a parere di molti, alcune istanze espressive si possono cogliere nei lavori successivi a quelli di un artista anche se chi le attua non è a conoscenza del lavoro di chi le ha espresse prima - questo è indice della grande libertà spirituale dell’arte).
Fondamentale è la sua riflessione intorno al senso dell'arte e diremmo della dignità dell'opera indipendentemente dalla funzione o posizione storico-critica e commerciale. Il suo lavoro è illuminante e contribuisce a definire o ridefinire lo ‘scopo dell'arte’ oggi. La perpetua liberazione diviene scopo ed essenza..
Un Gioiello, che in realtà è parte di una serie di oggetti da casa proposti come gioielli, è realizzato in collaborazione con l'orafo Enrico G. Mazzon e fusi&fusi di Siena.

27.01
2012

Lucio Pozzi

ripples/increspature


Category: NEWS

Tags: \2012 \actionBRICK \cultura contemporanea \InnerRoom \mostra \Siena